Polizza di Assicurazione Sanitaria

La polizza sanitaria o polizza malattia, prevede il rimborso delle spese di ricovero, degenza ospedaliera e intervento chirurgico, sia che dipendano da malattie, sia che dipendano da infortunio. Sono dunque comprese:

Le garanzie viste fin qui sono di regola offerte da tutti i contratti di assicurazione malattia.

Le polizze sanitarie messe a punto dalle singole compagnie assicurative sono tutti abbastanza differenziati e possono comprendere una gamma più o meno ampia di garanzie aggiuntive, in alcuni casi offerte insieme con la polizza sanitaria base, in altri casi attraverso apposite estensioni, dietro pagamento quindi di un premio aggiuntivo e spesso con l'applicazione di franchigie e scoperti.

Attraverso l'estenzione della garanzia della polizza sanitaria (e quindi con un premio aggiuntivo) è di solito possibile coprire anche le spese sostenute per visite specialistiche e accertamenti diagnostici anche in assenza di ricovero o intervento, pur se con limiti al risarcimento e franchigie.

Esistono diverse formule per assicurare questo genere di rischi. Le garanzie più ampie sono date dall' assicurazione completa o sostitutiva, che indennizza completamente l'assicurato per tutte le spese sostenute, in strutture sia pubbliche che private, in relazione ad uno degli eventi assicurati.

La polizza risulta abbastanza costosa, ma il premio può essere ridotto sensibilmente con una franchigia. L' indennizzo è previsto indipendentemente o ad integrazione dell' assistenza sanitaria pubblica; se l'assicurato si avvale del servizio pubblico, e quindi non sostiene spese, gli viene riconosciuta un' indennità per ogni giorno di ricovero.

Il massimale che rappresenta il limite massimo di rimborso a carico delle compagnie assicuratrici, è di solito determinato su base annua, e può riguardare la singola persona assicurata oppure l'insieme dei componenti del nucleo familiare.

Le polizze indennitarie prevedono invece esclusivamente la corresponsione di una diaria dell' assicurato per ogni giorno di ricovero, cura e convalescenza.

L' indennizzo quindi è indipendente dall' entità delle spese sostenute dall' assicurato, tanto è vero che questa polizza può essere sottoscritta in abbinamento con un contratto per il rimborso delle spese di cura.

La diaria fa riferimento al mancato guadagno conseguente alla malttia o al ricovero; una polizza di questo tipo viene infatti raccomandata in particolare a liberi professionisti e lavoratori autonomi. Il costo dipende dall' entità della diaria..

Le polizze grandi rischi prevedono il rimborso delle spese sostenute dall' assicurato soltanto in relazione a particolari interventi chirurgici, specifici in polizza.

L' elenco è abbastanza ampio e comprende tutti gli interventi più costosi. Anche in questo caso l' assicurazione vale indipendentemente o a integrazione dell' assistenza sanitaria pubblica.

Invece con le polizze integrative ci si garantisce il rimborso delle spese sostenute per la prestazioni non garantite dal Servizio Sanitario Nazionale: interviene dunque soltanto quando l'assicurato non può affidarsi alle strutture pubbliche.

Siti Web sulle polizze di assicurazioni sanitarie:

www.polizzasanitaria.it in nessun caso deve essere letto come sollecito al pubblico risparmio.

*liberamente tratto da: l' ABC delle Assicurazioni - Cristina Conti - Sperling & Kupfer Editori (1995).